Piadina Romagnola


Recensioni

  • (0 /5)
  • (0 Voti)

Istruzioni

  • 1. La piadina è in la versione romagnola di una focaccia o galletta antichissima
  • 2. In Italia preparazioni corrispondenti prendono il nome di 'testaroli' in lunigiana, farinata o panissa in Liguria, crostoli nelle Marche, pizza al testo in Umbria, cecina o necci in Toscana, pizza a Napoli, puddica in Puglia, gustedde o impanate in Sicilia, spianata, pane carasau o carta da musica in Sardegna, pitta in quasi tutto il Sud Italia
  • 3. In Messico abbiamo le tortillas
  • 4. Sciogliete il lievito nel latte tiepido con lo zucchero
  • 5. Formate sulla spianatoia una fontana con la farina ed impastatela con tutti gli ingredienti tenendo il sale per ultimo
  • 6. Lavorare con cura fino ad ottenere un impasto liscio
  • 7. Lasciatelo riposare per almeno 1 ora
  • 8. Con il matterello formate dei cerchi del diametro variabile tra i 15 ed i 30 cm
  • 9. La cottura speciale avviene sui testi (speciali dischi) di terra cotta refrattaria, messi ad arroventare possibilmente su braci di legna o carbonella o sul fuoco a gas
  • 10. In mancanza del testo si può usare la padella di ferro
  • 11. Per cuocere le piadine, riscaldate i testi e cuocetele prima da una parte e poi dall'altra, bucherellandole con la forchetta, nei punti in cui dovessero formarsi delle bolle
  • 12. Sistemate in piatti o cestini, coprendole con un tovagliolo, o un canovaccio e servitele caldissime.

Lo chef

RicetteCulinarie

Abbiamo creato questo sito per dare sfogo al piccolo Chef che c’è in ognuno di noi, alzi la mano chi non si è sentito un po’ Cracco quando ha usato ...