Sella Di Capriolo Fredda In Gelatina


Recensioni

  • (0 /5)
  • (0 Voti)

Istruzioni

  • 1. Staccate dalla sella i piccoli filetti laterali, cospargeteli con sale e pepe appena macinato e fateli rosolare in una casseruola con l'olio d'oliva, a fuoco medio per 15 minuti, avendo cura di girarli da ogni lato
  • 2. Quando sono ben cotti, toglieteli dal recipiente e passateli al tritacarne
  • 3. Fate arrostire la sella, poi lasciatela raffreddare, staccate i due filetti più grossi e tenete da parte la carcassa
  • 4. Ora preparate la mousse di fegato: lavorate a crema il burro in una terrina, unite i pistacchi e il prosciutto tritati, i filetti passati al tritacarne e il paté di fegato sminuzzato
  • 5. Mescolate velocemente per evitare che il composto si scaldi
  • 6. Stendetela sulla carcassa tenuta da parte, cercando di coprirla uniformemente, infine lisciate con cura la superficie
  • 7. Affettate i filetti in senso trasversale rispetto alla direzione delle fibre muscolari, quindi disponete le fettine sui due lati della carcassa, sovrapponendole leggermente, e rivestitele con uno strato di gelatina, preparata come indicato nella ricetta 'Gelatina di selvaggina'
  • 8. Lasciate asciugare
  • 9. Versate il resto della gelatina, mentre è ancora liquida, in un vassoio freddo e fatela rassodare
  • 10. Preparate la guarnizione: in una terrina lavorate a crema il burro ammorbidito, incorporatevi i tuorli sodi passati al setaccio, la senape, qualche goccia di succo di limone, il sale necessario e una macinata di pepe
  • 11. Ponete il composto ottenuto in una tasca di tela con bocchetta a stella n
  • 12. 7 e formate un cordone al centro della carcassa, per tutta la sua lunghezza
  • 13. Servite la sella ben fredda sul letto di gelatina, con un contorno di fichi, kiwi, insalata fresca e composta di sambuco.

Lo chef

RicetteCulinarie

Abbiamo creato questo sito per dare sfogo al piccolo Chef che c’è in ognuno di noi, alzi la mano chi non si è sentito un po’ Cracco quando ha usato ...