Panini Al Sesamo Con Paté Di Cinghiale


Recensioni

  • (0 /5)
  • (0 Voti)

Istruzioni

  • 1. Mettete la pasta da pane in una ciotola, unitevi 60 g d'olio, 2 cucchiaiate di sesamo e il latte tiepido
  • 2. Impastate fino ad ottenere un impasto morbido e leggermente appiccicoso che trasferirete sulla spianatoia cosparsa con circa 4 cucchiaiate di farina
  • 3. Lavoratelo fino a che diventerà omogeneo ed elastico
  • 4. Allora dividetelo in 8 pezzi uguali
  • 5. Tirateli con il matterello, ottenendo 8 dischi che arrotolerete su se stessi formando i panini
  • 6. Sistemateli su una placca unta, pennellateli con poca acqua tiepida, cospargeteli abbondantemente di sesamo, copriteli con un tovagliolo e poneteli a lievitare in luogo tiepido, per circa un'ora
  • 7. Preparate il paté: tagliate la polpa a dadini e metteteli a rosolare in una casseruola con la cipolla tritata e 2 cucchiaiate d'olio
  • 8. Aggiungete anche una foglia d'alloro, un rametto di salvia, uno di rosmarino e mezzo bicchiere di vino
  • 9. Salate, pepate, incoperchiate e lasciate cuocere per circa 30 minuti, bagnando di tanto in tanto con poca acqua calda
  • 10. Appena la carne sarà cotta, passatela al tritatutto con tutto il suo fondo di cottura tranne gli odori
  • 11. Otterrete un trito molto fine che raccoglierete in una ciotola
  • 12. Aggiungete il burro e 2 cucchiaiate di Cognac
  • 13. Lavorate a lungo il composto fino a farlo diventare spumoso
  • 14. Ponetelo in frigorifero per 30 minuti
  • 15. Intanto passate nel forno già a 200 gradi i panini ben lievitati e cuoceteli per 25 minuti circa
  • 16. Togliete il paté dal frigorifero, lavoratelo nuovamente per un paio di minuti e rimettetelo al fresco fino a quando non sarà consistente
  • 17. Sfornate i panini
  • 18. Raccogliete il paté in una ciotola (volendo, potrete farlo uscire da una tasca di tela con bocchetta spizzata) e servitelo con i panini tiepidi.

Lo chef

RicetteCulinarie

Abbiamo creato questo sito per dare sfogo al piccolo Chef che c’è in ognuno di noi, alzi la mano chi non si è sentito un po’ Cracco quando ha usato ...