Treccia Di Mandorle


Recensioni

  • (0 /5)
  • (0 Voti)

Istruzioni

  • 1. In una terrina setacciate la farina disponendola a fontana, fate un incavo al centro, ponetevi il lievito sbriciolato e scioglietelo con il latte tiepido
  • 2. Cospargete il miscuglio con poca farina e lasciatelo lievitare, coperto, in un luogo caldo per 15 minuti
  • 3. Mescolate in un'altra terrina il burro, fuso e tiepido, l'uovo, il sale e lo zucchero, incorporate il composto al panetto lievitato e lavorate il tutto fino ad ottenere una pasta omogenea
  • 4. Fate lievitare coperto per 20-25 minuti
  • 5. In una terrina lavorate la pasta di mandorle con la marmellata di albicocche, poi unitevi l'uvetta, le mandorle tritate e, se necessario, un po' d'albume, in modo da ottenere un ripieno piuttosto morbido
  • 6. Stendete la pasta lievitata in una sfoglia rettangolare di 30x40 cm e distribuitevi sopra il ripieno, formando una striscia regolare larga 8 cm al centro della pasta
  • 7. Tagliate i lati lunghi del rettangolo, liberi dal ripieno, formando tante strisce diagonali e parallele fra loro, larghe circa 2 cm
  • 8. Partendo dall'alto, richiudete sul ripieno le strisce ottenute, alternandone una del lato destro e una di quello sinistro, in modo che si sovrappongano formando una treccia
  • 9. Premete bene le estremità delle strisce per evitare che il ripieno fuoriesca durante la cottura
  • 10. Trasferite la treccia sulla piastra del forno imburrata e lasciatela lievitare fino a quando il volume sarà aumentato in modo evidente
  • 11. Spennellate il dolce con il tuorlo sbattuto e fatelo cuocere in forno a 220 gradi per 30 minuti
  • 12. Stendete sulla treccia ancora calda un velo di glassa di albicocche, lasciatela asciugare poi copritela con la glassa fondente e cospargetela con le mandorle a scaglie.

Lo chef

RicetteCulinarie

Abbiamo creato questo sito per dare sfogo al piccolo Chef che c’è in ognuno di noi, alzi la mano chi non si è sentito un po’ Cracco quando ha usato ...